La Vegetazione - areeprotettevallesesia

Vai ai contenuti

Menu principale:

La Vegetazione

Aree protette > Alta Valsesia

La vegetazione del Parco è quella tipica del piano alpino e subalpino.
Alle quote più alte oltre ai muschi e ai licheni, si trovano le formazioni vegetali pioniere
La carice curva, gli anemoni, l'achillea e il trifoglio alpino, caratteristici dei pascoli alti, vengono sostituiti dal nardo e dall'avena dorata a quote inferiori, mentre presso baite ed abbeveratoi si formano popolamenti di rabarbaro alpino, spinaci selvatici, trifoglio, ortiche e menta.
Fra gli arbusti, l'ontano verde forma cespugli fitti che si mescolano più in basso con i larici.

Sono assai estesi nel territorio del Parco anche cespuglieti di rododendro e mirtillo.
Il larice è l'essenza arborea che nel Parco costituisce veri e propri boschi ad Alagna e Carcoforo, mentre nelle zone della Val Mastallone predomina la vegetazione tipica del piano montano, cioè il bosco misto di faggio e abete bianco.

Capolino di Nigritella
Capolino di Myosotis
Particolare della corolla di Tarassaco
 
Torna ai contenuti | Torna al menu